Menu Chiudi

Guida turistica della città vecchia di Rodi e informazioni per i visitatori

Rodi offre due regni distinti all’interno di una città, la Città Vecchia e la Città Nuova. Mentre la Città Vecchia ti offre un sapore lasciato alle spalle dalle rovine e dagli edifici medievali che ricordano i Cavalieri di San Giovanni e l’Impero Bizantino e adornato da un labirinto di vicoli acciottolati, la Città Nuova è un fulcro di resort moderni con spiagge meravigliose che parlano a lungo dell’afflusso dei turisti di lusso a Rodi.

Il centro storico è testimone di un significativo esodo di turisti durante l’alta stagione, per lo più costituito da escursionisti e passeggeri delle navi da crociera ormeggiate. Se stai cercando di fuggire dalla possibile folla impazzita, prova a visitare qui durante l’autunno.

Cerchiamo di trovare ciò che la Città Vecchia di Rodi ha da offrire ai turisti qui e scopriamo come sfruttare al meglio la tua visita qui nella Città Vecchia.

Vergine Maria del borgo
Chiesa della Vergine del Borgo Centro Storico
Immagine tratta da: Pixabay

Breve dettaglio sulla città medievale di Rodi

Il centro storico di Rodi conta circa seimila abitanti ed è circondato da mura medievali su tutti i lati. Puoi entrare da questi cancelli:
  • Porta di Santa Caterina (Agia Ekaterini, di fronte al porto turistico),
  • Porta della Vergine Maria (Porta Panagia)
  • Porta Marina
  • Porta Arnaldou
  • Porta dell’Arsenal
  • Porta dell’Apostolo Paolo,
  • Porta della Libertà (Porta Eleftherias)
  • Porta d’Amboise e Porta Sant’Antonio
  • Porta di Agios Athanassios
  • Porta di San Giovanni (Porta di Agios Ioannis), (Kokkini Porta)
  • Porta Acandia
Sebbene sia stato modernizzato in una certa misura ora con la presenza di caffè, bar e negozi di lusso per soddisfare i turisti, l’essenza della sua pronunciata presenza medievale è abbastanza evidente nell’architettura di alcuni degli edifici, monumenti e rovine presenti nel centro storico, collegato da un labirinto di strade acciottolate. È famoso per essere l’ultimo rifugio dei cavalieri cristiani sconfitti dai turchi ottomani. Sebbene le guardie caddero dopo un assedio montato dagli Ottomani, i Cavalieri difesero bene la città, e quindi fu fornito un passaggio sicuro ai cristiani residenti che si rifiutarono di vivere sotto l’autorità turca. La città può essere divisa principalmente in tre parti distinte: la parte settentrionale denominata Collachio che contiene l’antica Acropoli (oggi non esiste) e il palazzo del Gran Maestro, e la parte meridionale comprende il Borgo dove abitavano i popolani. Il quartiere ebraico è la sezione finale che è per lo più residenziale e non è sviluppata come le due parti precedenti quando si tratta di commercio e turismo. Borgo è anche una zona residenziale ma ha un numero sufficiente di bar, caffè e negozi pensati per i turisti che arrivano qui.

Places to visit in Rhodes Old Town

Palazzo del Gran Maestro

Vicino alla Porta della Libertà si trovano i resti del tempio greco del III secolo dedicato al dio greco dell’amore, Afrodite. È inoltre possibile visitare il vicino Museo Archeologico, che contiene alcuni affascinanti reperti dell’epoca passata.

Ti ritrovi perso nell’essenza dell’epoca medievale con le strade che collegano l’edificio di questa città, nota come la Via dei Cavalieri. È fiancheggiato da edifici essenziali di importanza storica risalenti al XVI secolo e riportati al loro originario splendore fino ad oggi.

Visita il Palazzo del Gran Maestro, che è un bellissimo pezzo di architettura e uno degli edifici più significativi di tutto il gruppo di isole del Dodecaneso.

Puoi anche ammirare una vista a volo d’uccello della città dalla cima della Torre dell’Orologio.